Home » Julia Robert: icona di stile

Julia Robert: icona di stile

La capacità di adattarsi alle tendenze, tra eleganza e semplicità, senza mai perdere la propria identità

di Annalisa Tortora
5 min

Poche sere fa, facendo zapping in tv, sono inciampata per la centesima volta su Pretty Woman e, come tutte le altre volte, sono rimasta inchiodata, rapita, e non ho potuto far altro che appoggiare il telecomando e vederlo fino alla fine. Al di là del film e di tutte le fantasticherie del finale da sogno con il principe azzurro che salva la principessa nella torre più alta del castello, c’è un personaggio che da sempre cattura in maniera assoluta la mia attenzione: Julia Roberts. Ripercorriamo i momenti più iconici della sua carriera e le sue scelte di stile più memorabili.

Una tra le attrici più amate di Hollywood

Julia Roberts è spesso citata come un’icona di stile senza tempo, grazie alla sua capacità di combinare eleganza e semplicità. Il suo approccio alla moda è caratterizzato da una certa sobrietà e da una preferenza per i capi classici e ben tagliati preferendo abiti che mettano in risalto la sua figura senza essere eccessivamente audaci. Questa filosofia si riflette anche nella sua scelta di accessori: pochi e ben selezionati, che completano il look senza appesantirlo.

E’ una delle attrici più amate e rispettate di Hollywood, non solo per il suo talento sullo schermo, ma anche per il suo stile impeccabile e la sua bellezza naturale. Nel corso degli anni, il suo aspetto e il suo stile personale hanno subito diverse evoluzioni, riflettendo sia le tendenze della moda che le sue preferenze individuali.

Gli inizi della carriera e lo stile degli anni ’80

L’inizio della sua carriera risale alla fine degli anni ’80, un’epoca nota per le sue mode audaci e talvolta eccentriche. Uno dei suoi primi ruoli significativi è stato nel film “Mystic Pizza” (anno 1988), dove il suo look era caratterizzato da capelli voluminosi e riccioli ribelli, tipici di quell’epoca. Gli abiti di questo periodo riflettevano lo stile casual e rilassato delle giovani donne dell’epoca, con jeans a vita alta, maglioni oversize e accessori semplici.

Il successo con “Pretty Woman” e gli anni ‘90

Il 1990 è stato l’anno di svolta per Julia Roberts grazie al ruolo di Vivian Ward in “Pretty Woman“. In questo film, la sua trasformazione da prostituta di strada a elegante signora della società è accompagnata da un cambiamento radicale nel guardaroba. Il tubino rosso con spacco alto e guanti bianchi che indossa nella famosa scena dell’opera è diventato uno dei look più iconici della storia del cinema. E anche il suo stile di capelli subisce una trasformazione: dai riccioli selvaggi iniziali si passa a un’acconciatura più liscia e sofisticata, che diventerà un suo marchio di fabbrica.

La regina del red carpet

Durante gli anni ’90 e 2000, Julia Roberts ha consolidato il suo status di icona di stile sui red carpet di tutto il mondo. Uno dei suoi momenti più memorabili è stata la notte degli Oscar del 2001, quando ha vinto il premio come miglior attrice con il film “Erin Brockovich”. Per l’occasione, ha indossato un abito vintage di Valentino nero e bianco, che è stato ampiamente acclamato dalla critica e ha segnato una delle sue apparizioni più eleganti e raffinate. I suoi capelli, in quella serata, erano raccolti in un elegante chignon, sottolineando la semplicità e l’eleganza del suo look.

Una persona di stile anche nella vita privata: parola d’ordine casual

Fuori dai riflettori, Julia Roberts, ha sempre mostrato un gusto per l’abbigliamento casual e confortevole. È spesso vista indossare jeanst-shirt e maglioni comodi quando è “fuori servizio”. Questo stile rilassato riflette la sua personalità e il suo approccio pragmatico alla moda. Capi semplici e pratici, pantaloni cargo, camicie a quadri e giacche di pelle, oltre a stivali comodi, sabot o scarpe da ginnastica. Questo stile semplice ma curato dimostra che anche fuori dal red carpet sa come combinare comfort e stile senza sforzo.

Anche i capelli, quando non sono acconciati per eventi ufficiali, tendono a essere lasciati al naturale, con onde morbide che incorniciano il suo viso.

Nel corso degli anni ha collaborato con diversi stilisti di fama mondiale, tra cui Valentino, Giorgio Armani e Gucci. Queste collaborazioni hanno ulteriormente cementato il suo status di icona di stile, permettendole di indossare alcuni dei capi più esclusivi e ricercati della moda internazionale. Nonostante la sua possibilità di accedere a una vasta gamma di abiti di alta moda, però, ha sempre mantenuto una preferenza per la semplicità e l’eleganza classica, evitando le tendenze di breve durata.

Oltre al suo lavoro sullo schermo Julia Roberts è anche conosciuta per il suo impegno in cause umanitarie e ambientali e questo impegno si riflette anche nelle sue scelte di moda con una preferenza crescente per materiali sostenibili e marchi etici.

Gioielli e accessori

Sobria e raffinata anche nella scelta di gioielli e accessori preferisce pezzi classici e senza tempo, che aggiungono un tocco di eleganza senza mai risultare eccessivi. Tra i suoi gioielli preferiti ci sono orecchini a bottone, collane sottili e braccialetti delicati. Uno dei suoi look più memorabili include gli orecchini di diamanti che ha indossato agli Oscar del 2001, che hanno aggiunto un tocco di brillantezza al suo abito Valentino.

Per quanto riguarda gli accessori opta spesso per borse di lusso ma dal design minimalista e che siano borse di Gucci, Prada e Givenchy è chiara la predilezione per i modelli in pelle nera o marrone, abbinabili facilmente a qualsiasi outfit.

Anche gli occhiali da sole sono un accessorio immancabile nel suo guardaroba, con una predilezione per modelli oversize che aggiungono un tocco di glamour al suo look quotidiano.

Il ruolo dei capelli nella definizione del personaggio

I capelli di Julia Roberts hanno sempre giocato un ruolo significativo nella definizione dei suoi personaggi cinematografici. Da Vivian in “Pretty Woman” a Erin Brockovich hanno contribuito a delineare la personalità e l’evoluzione dei suoi ruoli. Nel film “Notting Hill” (1999), i capelli lunghi e ondulati aggiungono un tocco di romanticismo al personaggio di Anna Scott, una famosa attrice che si innamora di un libraio londinese. In “Eat, Pray, Love” (2010), i suoi capelli naturali e disordinati riflettono il viaggio interiore del suo personaggio, Elizabeth Gilbert, alla ricerca di sé stessa.

Julia Roberts è un esempio perfetto di come lo stile personale possa evolversi nel tempo mantenendo una coerenza intrinseca. E’ la sua capacità di adattarsi alle tendenze della moda senza mai perdere la propria identità a renderla un’icona di stile senza tempo. Dai suoi inizi con look casual e ribelli, alla sofisticata eleganza dei red carpet, fino alle sue scelte di moda più recenti, Roberts continua a ispirare e influenzare con la sua semplicità e grazia naturale.

Potrebbe interessarti

logo_footer

Copyright© 2022 Iconic Image – Privacy PolicyCookie Policy